Violenza sulle donne: dibattito il 6 dicembre a Bagheria

Comunicato esterno del Movimento Bagheria Bene Comune

Il movimento cittadino Bagheria Bene Comune insieme all’associazione “Iniziativa Donna”, come già aveva fatto lo scorso anno, sta organizzando una serie di eventi sul tema della lotta alla violenza contro le donne continuando il percorso iniziato il 25 novembre scorso. Un impegno che nasce dalla forte consapevolezza che affinché si riesca a mantenere sempre alta l’attenzione della società civile sul problema della violenza di genere e si possa aiutare a fare venire alla luce tutti quegli episodi di violenza che spesso per noti ma sottaciuti motivi restano sepolti tra le mura domestiche, è necessario svolgere il proprio impegno per tutti i 365 giorni dell’anno. Il fenomeno della violenza sulle donne e del femminicidio negli ultimi anni, invece di diminuire in virtù del presunto progresso della civiltà occidentale e dello sbandierato concetto delle pari opportunità, si è mantenuto ad alti livelli se non addirittura aumentato; in considerazione di quanto sopra si sta consolidando quindi il concetto di abbandonare una singola data per proclamare la celebrazione della ricorrenza e di attivare dei percorsi continui durante tutto l’anno al fine di tenere sempre alta l’attenzione sul fenomeno. Un’ ulteriore conseguenza è quindi l’abbandono graduale del concetto della ricorrenza annuale e si sta adottando invece il criterio della calendarizzazione di più eventi creando così un periodo di manifestazioni ufficiali della campagna che contrastano la violenza sulle donne a partire dal 25 novembre e fino al 7 dicembre. La nostra manifestazione di presentazione di tutte queste attività che sono organizzate e programmate in collaborazione con diverse altre realtà associative del territorio e con la rete delle scuole sarà appunto il 6 dicembre 2013 a Palazzo Butera, a partire dalle 17,30. “Spezziamo il filo rosso, il nostro progetto un anno dopo”, nasce dalla esigenza di dare un significato sostanziale, ricco di contenuti e applicabile alla realtà sociale contingente. Il programma dei lavori prevede degli interventi da parte di scrittori, autorità e personalità cittadine, specialisti in diversi settori sociali alternati a una rappresentazione scenica e verbale che vede coinvolto il folto gruppo delle “Matte del Villaggio”, attrici donne di Bagheria che con i loro testi focalizzeranno l’attenzione sui temi e sui diversi aspetti con cui la violenza si manifesta. Sarà evidenziata la necessità di educare alla non violenza, di scardinare quegli stereotipi prodotto di una mentalità antica, ma ancora attuale. Abbiamo deciso di dare la priorità alla parte sana della nostra società: i bambini, nasce così un progetto che vedrà protagonisti quelli che saranno gli uomini e le donne del prossimo futuro. Scuola e famiglia pilastri da rendere sempre più solidi. Cercheremo di dare un messaggio trasversale, emozionale e costruttivo. Le celebrazioni fini a sé stesse non ci interessano, ci interessa la memoria ed il rispetto per tutte le vittime che ribadiamo non sono soltanto un’enumerazione, la vittima numero uno ha un nome un cognome una faccia, un corpo massacrato, così la numero due etc…Desideriamo fortemente che questa numerazione si arresti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...