Commissari dissesto: sono Catalano, Ganci e Mazzeo

Giuseppe Catalano, dirigente della Corte dei Conti,  Salvatore Ganci e  Raffaele Mazzeo, dottori commercialisti. Sono i nomi dei tre commissari nominati dal Ministero dell’Interno e che dovranno occuparsi di risanare le casse del nostro ente, in dissesto e con una massa debitoria accertata e pari a oltre 40 milioni di debiti. Soggetti della procedura di risanamento sono l’organo straordinario di liquidazione e gli organi istituzionali dell’ente. L’organo straordinario di liquidazione provvede al ripiano dell’indebitamento pregresso con i mezzi consentiti dalla legge. Gli organi istituzionali dell’ente assicurano condizioni stabili di equilibrio della gestione finanziaria rimuovendo le cause strutturali che hanno determinato il dissesto.

Per effetto del dissesto ricordiamo che il comune di Bagheria ha già disposto con apposite delibere l’aumento dei tributi

Con le delibere commissariali n. 7,8,9,10 e 11 del 05/06/2014 sono stati approvati i diversi aumenti di tariffe ed aliquote di IUC, (IMU, TARI, TASI), l’addizionale IRPEF, le imposte su pubbliche affissioni, e TOSAP e i rispettivi regolamenti.

Con la delibera n. 7/2014 si approva l’addizionale comunale Irpef per l’anno 2014 alla percentuale massima dello 0.80% ed il relativo regolamento per la disciplina e le modalità di variazione dell’aliquota dell’addizionale.

Con la delibera n.8/2014 gli schemi di regolamento di disciplina dell imposta unica comunale composta da tre diverse entrate: IMU (imposta municipale propria), TASI (tributi per i servizi indivisibili) e TARI (tassa sui rifiuti).

Con la delibera n.9/2014 le aliquote e tariffe in relazione all’IUC (imposta Municipale propria) che sono pari a 4 per mille per l’abitazione principale e pertinenze, 8,6 per mille per tutti gli altri fabbricati ed aree edificabili, 10,6 per mille per i terreni agricoli, e 8,6 per mille (di cui il 7.6 per mille destinato allo Stato) per i fabbricati produttivi di categoria D, confermando la detrazione per l’abitazione principale.

In merito alla TASI queste sono le aliquote: 2 per mille per l’abitazione principale e le pertinenze, 2 per mille per gli altri fabbricati, 1 per mille per i fabbricati produttivi categoria D/10, 2 per mille per i fabbricati produttivi categoria D e 2 per mille aree edificabili.

Con la delibera n.10/2014 si è approvata nella misura massima per l’anno 2014 le tariffe della imposta comunale sulla pubblicità e pubbliche affissioni, rispettivamente in 23.25 euro e 1.86 euro.

Con la delibera n.11/2014 infine si individua per l’anno 2014 la TOSAP la tassa occupazione spazi e aree pubbliche il seguente tariffario: tariffa permanente 41,83 euro, tariffa temporanea 4,13 euro, sottosuolo e soprasuolo 258,23 euro, distributori di carburante 68,17 euro e apparecchi automatici 23,24 euro annui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...