Scuola Bagnera: i genitori delle quarte classi dicono no al trasferimento nei locali della parrocchia San Domenico

I genitori con figli che frequentano le quarte classi alla scuola Bagnera si dicono amareggiati del previsto trasferimento dei bambini presso i locali della parrocchia San Domenico, per mancanza di aule (interessate da lavori di manutenzione). Per questo hanno inviato una lettera alla dirigente scolastica

La lettera è indirizzata

Alla Dirigente Scolastica della scuola G. Bagnera BAGHERIA

Al Consiglio d’Istituto c/o Scuola G. Bagnera BAGHERIA

e p.c. All’ Ufficio Regionale Scolastico Via San Lorenzo Colli, 312g, 90146 PALERMO

Alla Prefettura di Palermo Via Cavour PALERMO

Signora Dirigente, le scriviamo perchè profondamente amareggiati dal fatto che stamattina una cinquantina di genitori hanno atteso per ore dietro la sua porta, alcuni prendendo pure un giorno di ferie dal lavoro, senza che la S.V. ci abbia dato la possibilità di incontrarla. Ci dispiace perchè in un’istituzione scolastica il confronto e il dialogo dovrebbe essere sempre alla base di tutto e riteniamo che non sia ammissibile decidere di non incontrare decine di genitori, che volevano soltanto avere informazioni e giustificazioni di quanto accaduto in questi giorni. Siamo quei genitori che hanno appreso soltanto ieri che i loro figli, frequentanti le classi quarte della scuola, dovranno trasferirsi addirittura fuori dal centro abitato, a circa 3 km dalla scuola, per frequentare le lezioni presso la Chiesa San Domenico. Vogliamo esprimerle il nostro profondo dissenso circa la decisione assunta da codesta Dirigenza. La decisione, infatti, seppur avallata dal consiglio di istituto e seppur di carattere temporaneo, lede i diritti dei nostri figli che, al pari degli altri, devono avere la possibilità di frequentare luoghi a loro familiari come quelli della scuola Bagnera, e non invece locali di “fortuna” ricavati in un complesso parrocchiale e per altro distanti dal centro cittadino tanto da provocare seri disagi alle famiglie e ai bambini. Invitiamo la dirigenza a rivedere nell’immediato questa decisione e a confrontarsi con i genitori, al fine di trovare una soluzione più idonea, che non penalizzi esclusivamente gli studenti delle quarte classi. Laddove non si trovi una soluzione alternativa, i genitori saranno costretti ad avviare azioni di protesta già dal prossimo lunedi.

Cordiali Saluti

(lettera firmata da una sessantina di genitori)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...