Il flop degli eco-point: da innovazione a discarica

Non possiamo che definire un vero e proprio flop l’operazione mediatica del Movimento 5 Stelle di Bagheria legata agli eco-point della raccolta differenziata, collocati nei mesi scorsi in vari punti della città e oggi tutti non funzionanti. Due le società con cui l’amministrazione comunale di Patrizio Cinque ha stipulato accordi per la raccolta della plastica: da una parte il sistema “Garby” e dall’altra il sistema “Riciclia”. Sia l’uno che l’altro sono falliti inesorabilmente, a poche settimane dai nastri di partenza. I cittadini sembravano entusiasti e collaboravano anche al di sopra delle più rosee aspettative. Le macchinette “mangia bottiglie” mettevano a disposizione punti con i quali era possibile ottenere sconti presso i supermercati o per la prenotazione di viaggi. E così i cittadini, convinti di poter ricavare qualcosa per il loro impegno, hanno sin da subito affollato le postazioni che un giorno sì e uno pure andavano in tilt. Si riempivano molto velocemente, ma erano svuotate lentamente rispetto ai flussi di conferimento.  A svelare il perchè di questi ritardi è stata la società che gestiva le macchinette “Riciclia”, affermando con tanto di nota aziendale che i ritardi “dipendono dal mancato ritiro del materiale raccolto da parte del Comune, che non sta svolgendo con regolarità il servizio”. In sintesi, per la società, spettava al comune svuotare le postazioni che nel frattempo sono state tutte spente. Il sindaco, nel corso dell’ultima conferenza stampa sui rifiuti del 16 settembre,  aveva promesso di riattivare gli eco-point e gestirne lo svuotamento. Sono però passati poco meno di 20 giorni e le postazioni non solo non sono ancora funzionanti, ma sono sommerse dalla spazzatura.

In particolare, è evidente la imbarazzante quantità di sacchetti di immondizia che è presente presso l’eco-point situato all’esterno dello stadio comunale. Da parecchi giorni i rifiuti sostano a terra e non vengono raccolti. Non possiamo credere che nessun membro dell’amministrazione comunale, assessore e/o consiglieri di maggioranza non siano passati da quella via negli ultimi 20 giorni.

Allora perchè non si dà un immediato ordine di servizio per togliere dalla strada quell’ammasso di rifiuti che sosta a ridosso dello Stadio comunale di Bagheria: la più importante struttura sportiva della città?

Per il M5S non è più forse il tempo di “guerrilla gardening”?

 

foto comitato civico raccolta differenziata

ricicla-stadio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...