Firme false M5S: coinvolta la deputata bagherese Claudia La Rocca che annuncia di volersi autosospendere

«Sì, sto pensando di autosospendermi dal movimento. È il periodo più brutto della mia vita, parlerò solo fra qualche giorno». Lo dice alla stampa Claudia La Rocca, bagherese e  deputata regionale del M5S che per prima ha deciso di parlare con i magistrati confessando di essere fra quanti hanno falsificato le firme nella lista per le comunali di Palermo 2012.

Sono otto gli indagati nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Palermo sulle firme false a sostegno della presentazione della lista Cinquestelle alle comunali del 2012.

 

 Secondo il giornale “La Repubblica”, la deputata  La Rocca avrebbe informato Beppe Grillo prima di andare in Procura ad ammettere di aver partecipato alla falsificazione delle firme.  Una conversazione avvenuta dopo che la parlamentare di Bagheria aveva avvertito della sua intenzione di andare in tribunale i colleghi del gruppo di M5S all’Ars. La deputata avrebbe fatto “tutti i passaggi necessari” ai piani alti del movimento. Ma sono contatti che, al momento, vengono smentiti da Roma e da Genova.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...