Chiusura ufficio di collocamento: presentata mozione urgente da consiglieri di opposizione

L’intergruppo Bagheria 2 ha presentato una mozione con cui chiede che il centro per l’impiego non venga spostato da Bagheria.
“Bagheria con il suo hinterland che include i comuni di Ficarazzi, Santa Flavia, Misilmeri, Casteldaccia, Altavilla Milicia ecc…. sia per contiguità territoriale che per caratteristiche strutturali presenta una certa omogeneità.
in questo ordine di contiguità si colloca il Centro per l’impiego, un ufficio importante per tutto il territorio che oggi ancora di più offre dei servizi necessari per l’intera collettività.
Il comune di Bagheria nei decenni si è sempre assunto la responsabilità di offrire dei locali più o meno idonei per il mantenimento di tale presidio.
I locali utilizzati in questo momento sono locali il cui canone d’affitto è a carico del comune di Bagheria che giustamente per una questione di economicità dovrà lasciare.
Ma un punto deve essere chiaro cioè  mantenere il Centro per l’impiego motivo per cui dato che nel mese di novembre il Sindaco Cinque in presenza del responsabile regionale del centro per l’impiego si era impegnato ad offrire una alternativa valida per il mantenimento degli uffici”
Il gruppo sottolinea che dato che ancora ad oggi il Sindaco Patrizio Cinque non ha formalizzato alcuna proposta ufficiale i consiglieri comunali Filippo Maria Tripoli, Maddalena Vella, Giuseppe Cangelosi, Massimo Cirano ed Angelo Barone dell’intergruppo “BAGHERIA 2.0”  hanno presentato una mozione urgente al Presidente del Consiglio Claudia Clemente affinché convochi il prima possibile un consiglio comunale per affrontare ed impegnare l’amministrazione.
“Purtroppo il Sindaco Cinque già in passato ha fatto scappare uffici importanti come quello del Giudice di Pace poiché non ha ritenuto opportuno mantenere tale presidio, noi, sottolineano i consiglieri comunali, al contrario riteniamo che tutti i presidi come Agenzia delle Entrata, Inps, Esattoria, Centro per l’impiego debbano mantenere i loro uffici nel nostro territorio soprattutto per le  peculiarità intrinseche del nostro tessuto produttivo ed economico. Sappiamo che entro il 28/02/2017 la sorte del Centro per l’impiego deve volgere a soluzione o resta o va via, noi siamo convinti che deve restare ed anzi si deve potenziare.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...