ZTL ad Aspra: non piace il provvedimento del Comune. Interviene la Circoscrizione

L’amministrazione comunale ha deciso di istituire in anticipo la ZTL ad Aspra a partire da domani, vietando l’ingresso alle auto  in tutta la via Francesco Tempra a partire dalla via Don Bosco e sino a corso Italia, angolo via Concordia Mediterranea. L’ordinanza sarà attiva ogni giorno, H 24 per tutto il periodo che va dal 1 giugno al 18 settembre 2017 – si legge sul sito del Comune. Ma i residenti non approvano l’ordinanza. Scrive Andrea Sciortino, presidente pro tempore della circoscrizione ” “Quanto sta succedendo  ad Aspra sembra uno sberleffo ai cittadini e alle attività commerciali. Perché la ZTL di per sé  causa grandi disguidi, visto che entrà in vigore dal 1 giugno h24 per la bellezza di tre mesi ,provocando uno stravolgimento totale della  viabilità , provocando molte perplessità. Il risultato delle sperimentazione del senso unico di marcia dello  scorso anno  è stato  sotto gli occhi di tutti: Aspra fu paralizzata sin dal mattino provocando ingorghi nelle vie adiacenti il lungomare e penalizzando le attività commerciali che registrarono un calo delle entrate di circa il 70%. Mi chiedo come sia possibile solo pensare di attuare tale provvedimento,visto che Aspra oltre al lungomare non ha nessun arteria principale.
“E’ necessario che sui grandi temi come la viabilità, che cambiano  faccia di un Paese  ed interessano direttamente le tasche dei commercianti, vi sia una concertazione seria. Prendo atto con dispiacere che ad oggi non c’è stata condivisione sul tema, ma solamente scelte unilaterali .
“Auspico che l’amministrazione  possa mettere tutte le parti in causa intorno ad un tavolo per giungere ad una conclusione che il più possibile metta d’accordo i cittadini. Ignorare il grido di protesta  che si è scatenato  sui social mi sembra una soluzione poco corretta nei confronti di chi, come gli esercenti, già vive sulla propria pelle il dramma della crisi economica . I progetti di viabilità e ZTL vanno assolutamente rivisti tenendo sempre a mente che la Frazione è di tutti e tutti devono contribuire a migliorarla”.

Vorrei ricordare  al Sindaco di Bagheria che la Frazione   ha un Consiglio Circoscrizionale,che rappresenta circa 6000 abitanti, eletto  democraticamente dal popolo e come tale pretende RISPETTO.

Mi auguro vivamente che vengano apportate delle modifiche ma soprattutto  vengano fatte delle attente analisi valutando l’esigenze dell’intero territorio prima di emettere qualsiasi ordinanza”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...