Revocato obbligo di firma per il sindaco Patrizio Cinque

L’obbligo di firma per il sindaco Patrizio Cinque è stato revocato dal Giudice per le indagini preliminari che segue le indagini a carico del sindaco e di numerosi dipendenti comunali . Gli indizi di colpevolezza restano, ma non ci sono più esigenze cautelari. Per questo motivo il gip di Termini Imerese Michele Guarnotta ha revocato la misura dell’obbligo di firma imposta al sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque Pur ritenendo che alla luce degli interrogatori non tutti i passaggi dell’inchiesta siano stati chiariti dagli indagati, secondo i giudici non c’è il rischio di reiterazione del reato e dell’inquinamento probatorio, soprattutto perché non c’è l’attualità del reato contestato dalla Procura.

La Procura si era opposta, dicendo no alla richiesta di revoca della misura cautelare dell’obbligo di firma a carico del sindaco di Bagheria Patrizio Cinque, indagato per violazione di segreto d’ufficio, abuso d’ufficio e falso ideologico, insieme ad altre 22 persone. I legali del primo cittadino avevano chiesto al gip la revoca del provvedimento al termine dell’interrogatorio di garanzia ritenendo che il loro assistito avesse chiarito la sua posizione.

Potrà tornare a lavoro ( in altro settore) invece il funzionario Romolo Maggio, interessato inizialmente da provvedimento di divieto di dimora. Difeso dall’avvocato Pietro Canzoneri, Maggio ha avuto sostituita la misura di restrizione, con l’obbligo di firma presso il comando dei carabinieri di Casteldaccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...